Il dolore pelvico può derivare da uninfezione del tratto urinario

il dolore pelvico può derivare da uninfezione del tratto urinario

Un' infezione delle vie urinarie in sigla IVUanche chiamata infezione del tratto urinarioè un' infezione che colpisce una parte dell' apparato urinario. Generalmente, quando l'infezione è a carico delle basse vie urinarie, è anche conosciuta con il nome di cistite semplice ovvero infezione della vescicamentre nel caso colpisca le vie urinarie superiori è anche conosciuta con il nome di pielonefrite ovvero un'infezione del parenchimadei calici e della pelvi renale. I sintomi di un'infezione a carico delle vie urinarie inferiori riguardano la minzione che si presenta dolorosa, frequente e ripetuta pollachiuria e urgente, ovvero l'impossibilità di procrastinarla. I prostatite della pielonefrite includono invece la febbre e dolore addominale al fianco, oltre ai sintomi di infezione delle basse vie urinarie. Nell'anziano e nei soggetti molto giovani i sintomi possono essere vaghi o non specifici. L'agente che più spesso è in causa in entrambi i tipi di infezione è Escherichia colianche se, con minore frequenza, possono essere chiamati in causa altri batterivirus o funghi. Le recidive sono estremamente comuni. I fattori di rischio sono molto vari e includono le caratteristiche anatomiche delle femmine la cui uretra è decisamente più corta rispetto a quella maschilei trascorsi sessuali e una storia di familiarità. Le pielonefriti, quando si verificano, in genere sono conseguenti a un'infezione della vescica e delle basse vie urinarie, ma possono anche derivare da un'infezione ematica. Nei soggetti che presentano infezioni frequenti e ricorrenti, basse dosi di antibiotici e cicli di antibioticoterapia possono costituire una valida misura preventiva. Nei casi non complicati, le infezioni del tratto urinario sono trattate facilmente con un breve ciclo di antibiotici, il dolore pelvico può derivare da uninfezione del tratto urinario semplicemente con chinoloni di prima generazione, quali per esempio l' acido nalidixico. Si deve tuttavia tenere presente che la resistenza agli antibioticiutilizzati per trattare questo tipo di problemi, è in rapido aumento e che pertanto si potrebbe il dolore pelvico può derivare da uninfezione del tratto urinario ricorrere a farmaci più potenti e gravati da una minore resistenza. Le infezioni del tratto urinario sono il dolore pelvico può derivare da uninfezione del tratto urinario descritte fin dai tempi antichi.

Mejia; X. Albert; CW. Ng, Oestrogens for preventing recurrent urinary tract infection in postmenopausal women. Brumbaugh, HL. Mobley, Preventing urinary tract infection: progress toward an effective Escherichia coli vaccine. Bauer, S. Alloussi; G. Egger; HM. Blümlein; G. Cozma; CC. Schulman, A long-term, multicenter, double-blind study of an Escherichia coli extract OM in female patients with recurrent urinary tract infections. Naber, YH. Cho; T. Matsumoto; AJ.

Schaeffer, Immunoactive prophylaxis of recurrent urinary tract infections: a meta-analysis. Bauer, VW. Rahlfs; PA. Lauener; GS. Blessmann, Prevention of recurrent urinary tract infections with immuno-active E. Carraro-Eduardo, IA. Gava, [Use of vaccines for prophylaxis of urinary tract infections].

Stork, Urinary tract infection in il dolore pelvico può derivare da uninfezione del tratto urinario. Jodal, J. Winberg, Management of children with unobstructed urinary tract Prostatite. Schlager, Urinary tract infections in children younger than 5 years of age: epidemiology, diagnosis, treatment, outcomes and prevention.

Infezioni delle Vie Urinarie

Salo, R. Ikäheimo; T. Il dolore pelvico può derivare da uninfezione del tratto urinario M. Uhari, Childhood urinary tract infections as a cause of chronic kidney disease. Jepson, JC. Wang, CC. Fang; NC. Chen; SS. Liu; PH.

Yu; TY. Wu; WT. Chen; CC. Lee; SC. Chen, Cranberry-containing products for prevention of urinary tract infections in susceptible populations: a systematic review and meta-analysis of randomized controlled trials. Rossi, S. Porta; B. Canovi, Overview on cranberry and urinary tract infections in females. Reid, AW. Bruce, Urogenital infections in women: can probiotics help? Bruce; JA. Prostatite KJ.

In caso di infezione renale possono essere presenti sintomi sistemici e prostatite sepsi. La diagnosi si basa sull'analisi delle urine e sull'urinocoltura. La terapia si basa sul trattamento antibiotico e la rimozione delle ostruzioni del tratto urinario e dei cateteri. Introduzione a infezioni delle vie urinarie ; Bacilli Gram-negativi ; Prostatite ; e Infezioni del tratto urinario nei bambini.

Tra gli adulti di età compresa tra i 20 e i 50 anni, le infezioni delle vie urinarie sono circa 50 volte più frequenti nelle donne. Nelle donne in questa fascia di età, la maggior parte delle infezioni delle vie urinarie sono cistiti o pielonefriti.

Negli uomini della stessa età, la maggior parte delle infezioni delle vie urinarie sono uretriti o prostatiti. Le vie urinarie, dai reni al meato uretrale, sono normalmente sterili e resistenti alla colonizzazione batterica, nonostante la frequente contaminazione dell'uretra distale da parte dei batteri del tratto intestinale.

La difesa principale contro le infezioni urinarie è il completo svuotamento della vescica durante la minzione. Altri meccanismi che garantiscono la sterilità comprendono l'acidità delle urine, la valvola vescico-ureterale, e le diverse barriere immunologiche e mucose.

Il resto delle infezioni delle vie urinarie è di origine ematogena. Le infezioni delle vie urinarie possono provocare infezioni sistemiche, in particolare negli anziani. Si definisce solitamente come infezione urinaria non complicatala cistite o pielonefrite che si verifica nelle donne adulte in premenopausa senza alcuna anomalia strutturale o funzionale del tratto urinario, non gravide e senza comorbilità significative che possano determinare risultati più gravi.

Inoltre, alcuni esperti ritengono che le infezioni delle vie urinarie siano da considerarsi non complicate, anche in caso di donne in post-menopausa o nei pazienti con diabete ben il dolore pelvico può derivare da uninfezione del tratto urinario. Negli uomini, la maggior parte delle infezioni delle vie urinarie si verifica in età pediatrica o negli anziani, è dovuta ad anomalie anatomiche o conseguenti a strumentazioni, ed è considerata complicata.

Le rare infezioni delle vie urinarie che si verificano negli uomini tra i 15 e i 50 anni si presentano in uomini che hanno rapporti il dolore pelvico può derivare da uninfezione del tratto urinario non protetti o in coloro che non hanno un pene circonciso, e sono generalmente considerate non complicate.

Le infezioni delle vie urinarie negli uomini di questa età che non hanno rapporti anali non protetti o con pene non circonciso sono molto rare e, sebbene siano considerate non Cura la prostatite, necessitano di una valutazione per escludere anomalie urologiche.

Le infezioni urinarie complicate possono coinvolgere entrambi i sessi, a qualsiasi età. Generalmente si considera che le pielonefriti o le cistiti che non soddisfano i criteri debbano essere considerate non complicate.

Un'infezione delle vie urinarie è considerata complicata se il paziente è un bambino, è una donna incinta, il dolore pelvico può derivare da uninfezione del tratto urinario ha una delle seguenti:. Un'anomalia strutturale o funzionale del tratto urinario e un' ostruzione al flusso urinario.

Una comorbilità che aumenta il rischio di contrarre l'infezione o di resistere al trattamento, quali diabete scarsamente controllato, malattia renale cronicao immunocompromissione. I fattori di rischio per lo sviluppo di infezioni delle vie urinarie nelle donne sono i seguenti:. Anche l'uso di profilattici rivestiti di spermicida aumenta il rischio di infezione delle vie urinarie nelle donne. Il rischio elevato di infezione delle vie urinarie nelle donne che usano antibiotici o spermicidi è probabilmente dovuto ad alterazioni della flora vaginale che permettono una crescita eccessiva di Escherichia coli.

Cistite: sintomi, cause, prevenzione, cure

Altro fattore di rischio nelle donne anziane è la contaminazione del perineo legata a un' incontinenza fecale. Anormalità anatomiche, strutturali e funzionali sono fattori di rischio per infezione urinaria. Il reflusso vescico-ureterale è di solito dovuto a un difetto congenito che causa incompetenza della valvola vescico-ureterale. Altre anomalie anatomiche che predispongono alle infezioni delle vie urinarie comprendono le valvole uretrali anomalia congenita ostruttivala ritardata maturazione del collo vescicale, i diverticoli vescicali e le duplicazioni uretrali Panoramica sulle il dolore pelvico può derivare da uninfezione del tratto urinario genito-urinarie congenite.

Il dolore pelvico può derivare da uninfezione del tratto urinario anomalie strutturali e funzionali del tratto urinario che predispongono alle infezioni delle vie urinarie sono di solito legate a un'ostruzione del flusso urinario e a un inadeguato svuotamento vescicale. Le infezioni delle vie urinarie causate il dolore pelvico può derivare da uninfezione del tratto urinario Cura la prostatite congeniti si manifestano più comunemente durante l'infanzia.

A tal proposito basti pensare a tutte quelle situazioni in cui si è fuori casa per studio, lavoro o tempo libero e si omette o si ritarda di svuotare la vescica pur sentendone il bisogno fisiologico. Il movimento consente al corpo di mantenere un proprio equilibrio, e dunque di tenere alto il livello delle difese immunitarie.

E' essenziale dedicarsi a una buona igiene personale. Il dolore pelvico può derivare da uninfezione del tratto urinario numero delle sedute varia a seconda del livello di intensità della il dolore pelvico può derivare da uninfezione del tratto urinario.

Specifici sono gli esercizi di Kegel reverse che coinvolgono il muscolo pubo-coccigeo lo si individua con il movimento che consiste nel tentativo di interrompere il flusso dell'urina durante la minzione. Questo si chiama sindrome del dolore post-vasectomia PVPS. PVPS provoca dolore genitale che si diffonde al bacino e all'addome.

Se hai intrappolamento del nervo pudendo, avrai dolore al bacino Prostatite cronica ai glutei. Mentre aspetti di consultare il medico, puoi provare i trattamenti domiciliari per il dolore pelvico. Questi metodi possono anche aiutare a gestire il dolore pelvico durante il trattamento medico. Il calore riduce i segnali di dolore nell'area, fornendo un sollievo temporaneo.

Questo trattamento è spesso raccomandato per condizioni come piccoli calcoli renali. Mentre è possibile gestire il dolore pelvico a casa, il dolore pelvico può derivare da uninfezione del tratto urinario ancora importante trattare la causa sottostante.

Un medico potrebbe raccomandare:. Il dolore pelvico può derivare da uninfezione del tratto urinario cause del dolore pelvico maschile sono trattate con antibiotici. Queste condizioni includono:. Segui sempre il dosaggio raccomandato dal medico.

Consultare un medico non appena si ha dolore pelvico. È particolarmente importante chiedere aiuto se hai:. Negli uomini, il dolore pelvico potrebbe derivare da problemi riproduttivi, urinari o intestinali. Se il dolore impotenza improvvisamente o se hai anche la febbre, consulta un medico.

I sintomi potrebbero indicare una condizione più grave. Per maggiori informazioni o per negare il consenso all'installazione dei cookie, consulti la nostra informativa sui cookie. Chiudendo questa notifica o continuando nella navigazione, Lei acconsente all'utilizzo dei cookie. Sei un operatore sanitario?

Le infezioni urinarie acquisite in ambiente comunitario sono dovute a: il batterio Escherichia coli o E. Escherichia coli è un batterio che popola normalmente e senza creare particolari problemi il tratto gastrointestinale Cura la prostatite umano.

Eventuali problematiche a lui legate insorgono nel momento in cui dal tratto gastrointestinale si sposta altrove e invade sedi non consone alla sua presenza.

Le infezioni urinarie sono di comune riscontro in associazione a determinati stati patologici, come:. Le infezioni urinarie, inoltre, sono anche un rischio di alcune circostanze non strettamente patologiche o per nulla patologiche, come per esempio:. A rendere le infezioni urinarie un problema con cui molte donne sono spesso costrette a convivere sono principalmente: l'uretra corta, la particolare vicinanza dell'uretra alla regione anale questa vicinanza si traduce in una maggiore possibilità Prostatite colonizzazione del condotto uretrale da parte dei germi con sede intestinalel'assenza di secrezioni prostatiche battericide, i traumatismi conseguenti ai rapporti sessuali, l'uso di dispositivi anticoncezionali intrauterini spirale o diaframma e, infine, la gravidanza per la stasi urinaria e le modificazioni anatomiche ed endocrine a cui è associata.

Nell'uomo, il rischio di infezioni urinarie aumenta superati i 50 anni, a causa della ritenzione urinaria dovuta all'ipertrofia prostatica, condizione tipica del maschi di età avanzata. Nei bambini di entrambi i sessi, invece, il problema delle infezioni urinarie è strettamente connesso alle difese immunitarie ancora incomplete. In generale, tutte le infezioni urinarie - quindi sia quelle a carico di vescica e uretra, sia quelle a carico di reni e ureteri - sono responsabili di:.

Le infezioni urinarie provocano sintomi diversi a seconda del distretto anatomico che interessano. Di seguito, è riportato un breve riepilogo dei quadri sintomatologici tipici delle differenti infezioni urinarie. Talvolta, le infezioni urinarie possono presentarsi senza che vi sia alcuna sintomatologia clinica di rilievo, cioè sono asintomatiche. Le infezioni urinarie sono le infezioni a carico delle strutture anatomiche che formano il cosiddetto apparato urinario, cioè: reniureterivescica e il dolore pelvico può derivare da uninfezione del tratto urinario.

Nel definire le varie infezioni urinarie, i medici parlano di uretrite quando l'infezione urinaria è limitata all' uretradi cistite quando il processo infettivo interessa la vescicadi ureterite quando l'infezione ha sede in uno degli ureteri e di pielonefrite quando l'infezione Trattiamo la prostatite uno dei reni.

Le componenti dell'apparato urinario maggiormente colpite sono l'uretra e la vescica l'infezione urinaria più frequente è la cistite ; tuttavia, anche se in modo assai più raro, possono essere coinvolti anche gli altri distretti dell'apparato urinario i sopraccitati reni e ureteri. La principale causa delle infezioni urinarie è un batterio che vive normalmente all'interno del tratto gastrointestinale: il noto Escherichia coli.

I tipici sintomi di un'infezione urinaria sono: disuriabisogno impellente di urinare, dolore al basso addome, necessità di urinare spessoproduzione di urina maleodorante e torbidae incapacità di svuotamento completo della vescica. La terapia è generalmente a base di antibiotici, le cui modalità di somministrazione variano a seconda della gravità dell'infezione.

I reni sono i principali organi dell'apparato escretore. Le vie urinarie, invece, formano il cosiddetto tratto urinario e presentano le seguenti strutture:. Le infezioni urinarie sono le infezioni a carico delle componenti dell'apparato urinario, ossia: reni, ureteri, vescica e uretra. L'infezione dei reni prende il nome di pielonefrite ; l'infezione degli ureteri è nota come ureterite ; l'infezione della vescica è la cosiddetta cistite ; infine, l'infezione dell'uretra è conosciuta come uretrite.

Dal punto di vista clinico, le infezioni del tratto urinario superiore sono motivo di maggiori preoccupazionerispetto alle infezioni del tratto urinario inferiore. Le infezioni urinarie colpiscono con maggiore frequenza le donne le ragioni saranno trattate in un sottocapitolo specificoin particolare quelle di età compresa tra i 16 e i 35 anni; in merito, alcuni studi medico-statistici hanno dimostrato che le suddette infezioni sono almeno 4 volte più frequenti nelle donne dell'età sopraccitata, rispetto ai coetanei di sesso maschile.

Negli uomini, le infezioni urinarie sono un fenomeno abbastanza raro fino all'età medio-avanzata sotto i anni ; dopodiché diventano decisamente più frequenti, tanto da raggiungere quasi la frequenza relativa al genere femminile.

Tra le varie tipologie di infezione urinaria, la cistite è senza dubbio la più diffusa. Il mantenimento della sterilità dipende dallo svuotamento completo e con una certa frequenza della vescica.

il dolore pelvico può derivare da uninfezione del tratto urinario

Un'infezione urinaria trae origine nel momento in cui una colonia di agenti patogeni - in genere batteripiù raramente funghi e virus - invade in modo massiccio l'uretra e, da qui, il dolore pelvico può derivare da uninfezione del tratto urinario a risalire verso la vescica e i distretti successivi dell'apparato urinario.

Le infezioni urinarie acquisite in ambiente comunitario sono dovute a: il batterio Escherichia coli o E. Escherichia coli è un batterio che popola normalmente e senza creare particolari problemi il tratto gastrointestinale dell'essere umano. Eventuali problematiche a lui legate insorgono nel momento in cui dal tratto gastrointestinale si sposta altrove e invade sedi non consone alla sua presenza.

Le infezioni urinarie sono di comune riscontro in associazione a determinati stati patologici, come:. Le infezioni urinarie, inoltre, sono anche un rischio di alcune circostanze il dolore pelvico può derivare da uninfezione del tratto urinario strettamente patologiche o per nulla patologiche, come per esempio:.

A rendere le infezioni urinarie un problema con cui molte donne sono spesso costrette a il dolore pelvico può derivare da uninfezione del tratto urinario sono principalmente: l'uretra corta, la particolare vicinanza dell'uretra alla regione anale questa vicinanza si traduce in una maggiore possibilità di colonizzazione del condotto uretrale da parte dei germi con sede intestinalel'assenza di secrezioni prostatiche battericide, i traumatismi conseguenti ai rapporti sessuali, l'uso di dispositivi anticoncezionali intrauterini spirale o diaframma e, infine, la gravidanza per la stasi urinaria e le prostatite anatomiche ed endocrine a cui è associata.

Nell'uomo, il rischio di infezioni urinarie aumenta superati i 50 anni, a causa della ritenzione urinaria dovuta all'ipertrofia prostatica, condizione tipica del maschi di età avanzata. Nei bambini di entrambi i sessi, invece, il problema delle infezioni urinarie è strettamente connesso alle difese immunitarie ancora incomplete. In generale, tutte le infezioni urinarie - quindi sia quelle a Cura la prostatite di vescica e uretra, sia quelle a carico di reni e ureteri - sono responsabili di:.

Le infezioni urinarie provocano sintomi diversi a seconda del distretto anatomico che interessano. Di seguito, è riportato un breve riepilogo dei quadri sintomatologici tipici delle differenti infezioni urinarie. Talvolta, le infezioni urinarie possono presentarsi senza che vi sia alcuna sintomatologia clinica di rilievo, cioè sono asintomatiche. Tra le varie infezioni urinarie, quelle che più frequentemente mancano di impotenza quadro sintomatologico associato sono le uretriti.

In linea generale, accorgersi di un'infezione urinaria in corso è piuttosto semplice.

Quali sono le cause del dolore pelvico nei maschi e come trattarlo

Un campanello d'allarme dovrebbe scattare ogniqualvolta insorgono sintomi come bisogno di urinare impellente e frequente, difficoltà nell'urinare e dolore durante la minzione. Ulteriori preoccupazioni, inoltre, dovrebbe provenire dalla presenza, associata ai sintomi sopraccitati, di: febbre elevata, brividi, dolore in sede lombare, stanchezza generica e affaticamento in questi frangenti è probabile un interessamento delle alte vie urinarie.

Al cospetto di tutte queste manifestazioni, anche quando sono sfumate impotenza modeste, il consulto medico è molto importante.

Se non trattate adeguatamente o per tempo, le infezioni urinarie possono essere all'origine di diverse complicanze, tra cui:.

Per una diagnosi corretta e accurata delle infezioni urinarie sono spesso sufficienti: l'esame obiettivo, l' anamnesil'esame microscopico delle urine si veda esame delle urine e l' urinocoltura. Sono indice di un'infezione delle vie urinarie in corso valori superiori alle La cura delle infezioni urinarie si differenzia in base alla loro causa di origine.

Al contrario, quando l'infezione è determinata, per esempio, da calcoli renali o dall'ipertrofia prostatica benigna quindi c'è una patologia associatala terapia deve comprendere non solo un trattamento antibiotico, ma anche un trattamento specifico nei confronti della condizione patologica associata terapia causale.

Per le il dolore pelvico può derivare da uninfezione del tratto urinario urinarie più il dolore pelvico può derivare da uninfezione del tratto urinario, sono sufficienti pochi giorni in genere, una settimana o poco più di terapia antibiotica orale. Per le infezioni ricorrenti, la cura antibiotica prevede diversi mesi di norma 6, ma è possibile anche di più di somministrazioni orali a basse dosi. Infine, per le infezioni gravi e acute, è indispensabile un trattamento antibiotico endovenoso attuato in regime ospedaliero.

Per la sensazione dolorosa durante la minzione, i medici potrebbero prescrivere, in aggiunta agli antibiotici, anche un analgesico prostatite paracetamolo. Il ristagno dell'urina all'interno della vescica è un importante fattore predisponente le infezioni urinarie; per questo motivo, è molto importante che gli individui infetti bevano molta acqua nell'arco Prostatite giornata sono consigliati dai 2 ai 3 litri e ricorrano al consumo di qualche diuretico di origine vegetalecome il tarassacol' asparago e il finocchio.

Tra le raccomandazioni dietetiche più comuni, rientrano anche la rinuncia temporanea fino al termine prostatite cure alle bevande a base di caffeina e ai succhi di fruttaper evitare un'eventuale irritazione della vescica.

Se la terapia è adeguata, tempestiva, e attuata con le giuste modalità, le infezioni urinarie hanno generalmente prognosi positiva. Viceversa, potrebbero sfociare in complicanze, talvolta anche molto gravi.

Direttamente dagli il dolore pelvico può derivare da uninfezione del tratto urinario di MypersonaltrainerTv, questo video affronta in maniera esauriente il tema delle infezioni urinarie, concentrandosi sulle cause, sui fattori di rischio, sui sintomi e sulle regole per una sana prevenzione, anche con l'ausilio dei rimedi naturali.

Problemi con la riproduzione del video? Ricarica il video da youtube. Possono colpire entrambi i sessi e in qualsiasi fascia di La prostatite è l'infiammazione della ghiandola prostatica, un organo simile ad una castagna localizzato appena al di sotto della vescica maschile. E' deputata alla produzione del liquido prostatico, dotato di azione antibatterica ed utile per aumentare motilità e resistenza degli spermatozoi Cos'è la Batteriuria Batteri nelle Urine? Perché si Misura?

Il dolore pelvico può derivare da uninfezione del tratto urinario Normali. Cause di Batteriuria Bassa e Alta. Quando preoccuparsi? La presenza di numerosi batteri nelle urine batteriuria è una condizione che rappresenta un probabile segnale di infezioni urinarie in corso.

La cistite è una fastidiosa infiammazione flogosi della mucosa vescicale. Colpisce prevalentemente il sesso femminile e spesso si accompagna ad un bisogno continuo e doloroso di urinare. La cistite insorge talvolta senza sintomi o cause evidenti, altre volte è secondaria a pratiche Cos'è l'escherichia coli? Cosa significa quando si trova nelle urine? È una cistite? Ecco tutte le risposte in parole semplici. Cosa causa la cistite? Quali sono i sintomi principali negli adulti?

E nei bambini? Come viene diagnosticata e curata? Ecco le risposte in parole semplici. Seguici su. Ultima modifica Generalità Le infezioni urinarie sono le infezioni a carico delle strutture anatomiche che formano il cosiddetto apparato urinario, cioè: Prostatiteureterivescica e uretra. A scanso di equivoci, si precisa che ciascun uretere è indipendente dall'altro. L' uretra.

Uretrite Cistite Prostatite. Esame microscopico:cosa evidenzia? Urinocoltura: quanti batteri indicano un'infezione urinaria? Mannosio contro la cistite Vedi altri articoli tag Cistite - Monosaccaridi - Infezioni urinarie. Cistite: rimedi naturali Vedi altri articoli tag Cistite - Rimedi naturali - Uva ursina - Infezioni urinarie.

Prostatite Prostatite prostatite è l'infiammazione della ghiandola prostatica, un organo simile impotenza una castagna localizzato appena al di sotto della vescica maschile.

Cistite La cistite è una fastidiosa infiammazione flogosi il dolore pelvico può derivare da uninfezione del tratto urinario mucosa vescicale. Escherichia Coli nelle urine: sintomi e cura Cos'è l'escherichia coli? Leggi Farmaco e Cura.

Cistite: sintomi, cause, rimedi e cura in bambini ed adulti Cosa causa la cistite?

Dolore pelvico

Dolore ai fianchi o alla schiena Febbre alta Tremori e brividi Nausea Vomito. Senso di pressione a livello pelvico Dolore al basso addome Disuria, necessità di urinare Prostatite e all'improvviso Sangue nelle urine Difficoltà di svuotamento completo della vescica.

Senso di bruciore durante la minzione Produzione di urine torbide e maleodoranti.